Pubblicato il 4 Aprile 2009

Ciao ragazzi sono Fabio un operatore da oltre un decennio nel campo immobiliare. Nel mio lavoro ho vissuto i vari mercati che si sono susseguiti e in ogni mercato ho sempre notato opportunità per chi le voleva cogliere. Vero è che questo è un momento delicato per parlare di opportunità ma se si sa valutare bene il mercato offre oggi delle valide opportunità di business per chi vuole far fruttare i propri investimenti e preparare le basi per quando arriverà la ripresa dell’economia di cui già dei piccoli segnali si avvertono .
Difatti dopo un forte periodo di crisi segue sempre un’altrettanta forte ripresa , come lo è stato per il periodo dopo la valanga di Tangentopoli dal 1998 al 2006 c’è stata un economia ricca ma senza regole che ha portato alla situazione di oggi . Sicuramente da questo ognuno si è riorganizzato oculatamente per poter primo sopravvivere e poi per reimpostare la propria azienda o la propria vita curando dei particolari che in un’economia ricca non si prendevano in considerazione.
Credo comunque nelle difficoltà ad oggi presenti per i giovani o per chi ha perso o perderà il lavoro nei prossimi mesi , ritenendo che il governo debba fare qualcosa in più per queste persone e per far si che l’economia si riprenda in modo però ordinato garantendo a tutti la stabilità che oggi purtroppo è venuta a mancare .
Mattone –parliamone è nato da una mia passione per il confronto per poter ricevere e dare informazioni grazie alle quali comprendere meglio le dinamiche economiche e immobiliari .
Per coloro che vedono come me il confronto come base di crescità e di business
BENVENUTI !!!!!!!!!!

mattone-parliamone informa
dopo l'ok delle regioni, al via il piano casa
il tempo, giovedì 2 apr 09

governo e regioni hanno raggiunto un accordo sul piano casa. la versione definitiva del provvedimento consente l’ampliamento del 20% di case mono e bi-familiari con cubature fino a 1000 m3. via libera alle demolizioni e ricostruzioni di edifici, residenziali e non, la cui volumetria originaria potrà essere aumentata del 35%, a patto che la ricostruzione sia accompagnata da interventi di riqualificazione ambientale e risparmio energetico. le opere di ampliamento e ricostruzione non possono interessare centri storici, edifici abusivi e aree inedificabili, mentre sono tollerate in zone degradate se portano a un miglioramento del quartiere. governo e regioni, infine, si impegnano a individuare nei capoluoghi nuovi alloggi da affittare alle categorie sociali più svantaggiate. ora le regioni hanno tempo 90 giorni per emanare leggi ad hoc, che resteranno in vigore per 18 mesi, con la possibilità di indicare percentuali differenti per l’aumento delle cubature e di estendere il divieto di applicazione della norma a ulteriori ambiti, come i beni culturali e le aree di pregio ambientale e paesaggistico

In questo blog troverete commenti considerazioni ed informazioni inerenti al campo immobiliare ed eventuali investimenti da poter fare per chi ha la volontà di incrementare le proprie risorse
Fabio

 

Leggi i commenti

Scritto da fabio

Repost0