fiere e manifestazionei

Pubblicato il 16 Marzo 2010

Roma 2020: la candidatura
Per il 2020 Roma propone Olimpiadi eco-sostenibili: lo ha detto il sindaco della Capitale Gianni Alemanno nella Sala Sinopoli dell'Auditorium, presentando il dossier con cui la Capitale si candida a ospitare i XXXII Giochi Olimpici e i XVI Giochi Paralimpici. Un progetto senza nuovi stadi, con un grande parco fluviale, molto verde e un forte impegno per abbattere sprechi e modernizzare le strutture esistenti, come quelle lasciate in eredità dalle Olimpiadi del 1960. Per sapere tutto sullo spirito e sui contenuti del progetto, basta visitare www.2020roma.it, il sito ufficiale della candidatura romana, cui lo stesso Sindaco ha dato il via sul web dal podio dell'Auditorium. E che in poche ore ha registrato oltre 5.000 contatti, mentre la diretta video (in streaming sullo stesso sito della candidatura) è stata seguita da oltre 10 mila persone. 
Cuore del progetto, il Parco Olimpico a Roma nord con un nuovo parco fluviale del Tevere come ossatura e "trait-d'union" tra le parti: il Villaggio Olimpico a Tor di Quinto, il Foro Italico e lo Stadio Olimpico per l'atletica e la finale di calcio maschile, lo Stadio del Nuoto; gli impianti dell'Acqua Acetosa per il pentathlon, l'hockey e il tiro con l'arco, fino a Settebagni dove sono previste le gare di canoa e canottaggio. E il "villaggio media" a Saxa Rubra.
Lungo l'intera dorsale dell'area olimpica, il parco fluviale - destinato a rimanere in eredità ai romani dopo i Giochi - si estenderà dalla diga di Castel Giubileo fino a Ponte Milvio e a Ponte Duca d'Aosta: 12 chilometri di fiume reso navigabile, un vero e proprio sistema di collegamenti alternativo alla viabilità su asfalto; con approdi, piste ciclabili e ponti pedonali. Il tutto, raggiungibile da parcheggi di scambio e stazioni ferroviarie. Un esteso intervento urbanistico e ambientale che coinvolge e collega zone e quartieri (Saxa Rubra, Salaria, Grottarossa, Tor di Quinto, Acquacetosa) in un unico asse verde, "ricucendo" parchi pubblici e ville storiche (Villa Ada, Villa Glori, Parco di Veio); e che prevede, tra l'altro, un nuovo sistema di depurazione e ossigenazione delle acque del Tevere. Un polmone di oltre 500 ettari che resterà alla città, se Roma vincerà la sfida olimpica.


Fonte : Newspages

Leggi i commenti

Scritto da Notizie immobiliari

Con tag #Fiere e Manifestazionei

Repost0

Pubblicato il 7 Febbraio 2010

Un ricco calendario di appuntamenti che si susseguiranno dal 12 al 14 e dal 18 al 21 febbraio

A Brixia Expo il design è di casa









Brescia casa design - la fiera dedicata all'arredamento, ai complementi e materiali per la casa, in programma a Brixia Expo da venerdì 12 a domenica 14 e da giovedì 18 a domenica 21 febbraio - si affaccia alla ventinovesima edizione concentrandosi "sull'abitare, più che sull'arredare".

Alla luce di tutto questo, nell'area curata da FormaIndustria e allestita con il contributo della Camera di commercio, dunque, troverà posto la mostra permanente "Fight the crisis" ("Combatti la crisi"), un labirinto in cui le tappe saranno le testimonianze di imprenditorialità bresciane che hanno superato la crisi attraverso l'innovazione e la tecnologia. Non solo. Con lo stesso spirito giovedì 18 alle 18 prenderà il via il Festival del design della Brianza, voluto dal Centro Legno Arredo Cantù.

Accanto alle 120 aziende provenienti da 14 province (68 bresciane) rappresentative di oltre 400 marchi, poi, Brescia Casa offrirà approfondimenti sul mercato immobiliare: sabato 13 e 20 alle 10.30, nell'area palco, si terranno i convegni focalizzati sul mercato immobiliare del Bresciano legati al progetto "Casa se non ora quando", che tornerà sulla scena della fiera domenica 14 alle 15.30 per la premiazione finale del concorso "Vinci la cucina cuore della casa".

La manifestazione verrà inaugurata sabato 13 febbraio alle 12 e resterà aperta dalle 18 alle 23 il giovedì e il venerdì, dalle 10 alle 23 il sabato e dalle 10 alle 20 la domenica. Il biglietto d'ingresso costa 6 euro (giovedì 18 febbraio ingresso omaggio per le signore). Per i bambini dai 3 ai 9 anni sarà disponibile un apposito spazio gratuito. 
Fonte:www.giornaledibrescia.it

Leggi i commenti

Scritto da Notizie immobiliari

Con tag #Fiere e Manifestazionei

Repost0